Trading su Argento: Lingotti, futures, ETC

Trading online su Argento: Lingotti d’Argento

L’argento è sempre stato considerato un metallo molto pregiato ed è usato da moltissimo tempo per effettuare pagamenti.
Con l’avvento della modernizzazione questo metallo ha perso molto sotto il punto di vista di materia prima industriale ma è rimasto importante sotto il punto di vista dell’investimento.

Infatti una delle forme di investimento più utilizzate online consiste nell’acquisto di grandi quantità di argento.
Chi fosse intenzionato a farlo troverà online moltissime manifatture che propongono questo tipo di prodotto, esistono molteplici metodologie di produzione come esistono vari tagli e pesi.

Normalmente i lingotti riportano svariate informazioni che riguardano in primis il peso, poi il grado della purezza ed infine il timbro personalizzato del produttore.

Una cosa importante quando si acquista dell’argento è quella di controllare che sia prodotto da raffinerie munite di certificato LBMA (London Bullion Market Association), il mercato londinese esclusivamente dedicato all’oro e all’argento.

L’argento, oltre ad essere commercializzato sotto forma di lingotti, può essere venduto anche in “CombiBars” che somigliano molto ad una tavoletta di cioccolato, di solito vengono venduti attaccati fra loro a formare un lingotto ma se si vuole lo si può scomporre e venderlo in parti minori durante i tempi di crisi.

Trading argento Futures

L’argento è una materia prima che di per se è molto volatile e questo a causa dei tassi di interesse, dall’economia globale dalla produzione e dalla richiesta industriale.

Proprio per questi motivi un trader deve conoscere le varie possibilità di investimento in modo tale da avere la possibilità di scegliere quella giusta, una da prendere in seria considerazione è quella dei futures sull’argento, uno degli strumenti più usati oggi.

Per chi non lo sapesse i futures sono degli strumenti derivati e utilizzandoli non vuol dire entrare realmente in possesso della materia prima ma offrono semplicemente un metodo per commercializzarci sopra.
La maggior parte degli investitori quando contratta in futures si preoccupa solamente di riuscire a comprare il metallo riuscendo a ricavarne un guadagno.

I futures sull’argento sono quotati nei maggiori mercati ufficiali come il COMEX (Commodity Exchange), il TOCOM (Tokyo Commodity Exchange), l’eCBOT (Chicago Board of Trade), MCX (Multi Commodity Exchange), IL DGCX (Dubai Gold and Commodities Exchange), NCDEX (Indian National Commodity and Derivatives Exchange), il NYMEX (New York Mercantile Exchange) ed l’LME (London Metal Exchange).
Questo fa capire il perchè dell’elevato livello di liquidità ovvero che è sempre possibile trovare un acquirente ed il prezzo è sempre chiaro e trasparente.

Trading su Argento con Azioni

Il metodo più utilizzato per commercializzare in argento è quello di acquistare gli iShares Silver ETF (Exchange Traded Funds) i fondi di investimento che duplicano l’andamento delle quotazioni dell’argento.
L’investire in ETF sull’argento è molto idoneo per tipologie di speculazione a corto raggio temporale, comunque quelle a lungo termine non sono totalmente sconsigliate.

Per poter effettuare operazioni di investimento di capitale sull’argento dovrete scegliere una piattaforma di trading adatta, nel web ne potrete trovare svariate, tutte di ottima qualità.

Una volta che avrete scelto la vostra piattaforma potrete decidere di operare attraverso l’utilizzo di svariati strumenti e scegliere uno dei vari prodotti disponibili.

Per esempio se deciderete di investire sull’argento potrete scegliere l’ETF oppure l’iShares Silver, così potrete vendere e acquistare con un semplice clic del mouse.

Ricordate di piazzare sempre un livello di Stop loss per cercare di massimizzare i guadagni e coprirvi le spalle da eventuali perdite di capitale.

Logicamente lo Stop loss lo utilizzerete se non avete la possibilità di controllare minuto dopo minuto le quotazioni.

Trading su Argento con ETC

Gli ETC (Exchange Traded Commodities) consistono in strumenti finanziari che vengono emessi quando viene effettuato un’investimento diretto dell’emittente o in contratti derivati su materie prime o in materie prime vere e proprie.
Da questo se ne deduce che il prezzo dell’ETC dipende direttamente dal sottostante e vengono negoziati all’interno dei mercati borsistici come se fossero delle azioni e seguono in maniera passiva la performance dell’indice della materia prima o la materia prima stessa.
Gli ETC sono in totale 20, 9 di queste sono sull’oro, 5 sull’argento, 3 sul platino, 2 sul palladio e uno sul basket.

In questo articolo vi parleremo degli ETC riferiti alla materia prima argento e ve ne sono 5:

  • db physical silver etc;
  • db physical silver euro hedged;
  • etfs eur daily hedeged silver;
  • etfs physical silver;
  • etfs silver.

Il db physical silver ETC ricopia il prezzo spot di questa materia prima, la moneta di riferimento è l’euro, questo non elargisce dividendi e la media degli scambi mensili non va oltre i 60.

Il db physical silver euro hedged ricopia il prezzo spot di questa materia prima, la moneta di riferimento è l’euro, ha come copertura del rischio il tasso di cambio EUR/USD, questo non elargisce dividendi e la media degli scambi mensili non va oltre i 150.

L’etfs eur daily hedeged silver ricopia il prezzo spot di questa materia prima, la moneta di riferimento è l’euro, ha come copertura parziale del rischio il tasso di cambio EUR/USD, questo non elargisce dividendi e la media degli scambi mensili non va oltre i 10.

L’etfs physical silver ricopia il prezzo spot di questa materia prima, la moneta di riferimento è l’euro, questo non elargisce dividendi e la media degli scambi mensili non va oltre i 1.000.

L’etfs silver ricopia il prezzo future sul Comex di questa materia prima, la moneta di riferimento è l’euro, questo non elargisce dividendi e la media degli scambi mensili non va oltre i 200.

Trading Argento con CFD

Il Trading CFD o Contratti per differenza sono delle manovre speculative che vengono effettuate sull’andamento del prezzo futuro di un determinato Asset, il trader quindi dovrà prevedere la differenza di prezzo fra il momento in cui viene acquistato l’Asset e il momento in cui verrà venduto.

Per “tradare” tramite i CFD è opportuno registrarsi presso uno dei tanti broker di trading online, assicurandosi che il broker sia regolamentato e sicuro.

AngeloDiPorto

Esperto in finanza e trading online, laureato presso La Sapienza università di Roma Economia, organizzazione aziendale e struttura di impresa.